Amore autentico, puro, disinteressato?


L’Amore è il motore primo della nostra Vita, il collante dei legami familiari, amicali, di coppia. Le sfaccettature sono infinite.

L’amore, non patologico, di un genitore verso il figlio, per quanto sia, idealmente, negli intenti, disinteressato, puro, rimane ricco di aspettative. Anche se autentico, anche quando non si vuole il soddisfacimento delle parti mancanti di se’, perché realizzate, può capitare che ci si aspetti che un figlio sia felice semplicemente perché è in questo mondo.

Ma amare la Vita è un grado di consapevolezza progressiva che, si può, ci auguriamo, raggiungere nel tempo.

Come può essere l’Amore di coppia?

Mi piacerebbe pensare che l’amore tra i due, fosse davvero solo un dono, non intendendo, volutamente, soffermarmi su aspetti patologici, narcisistici, egoistici &Co....direi che non c’è un amore totalitario puro e disinteressato..

Surclassata una dimensione fiabesca in cui ci sia un amore turbolento coronato e risolto con un epilogo suadente alla “ ..E vissero felici e contenti”...

Direi che, anche l’amore sentito come autentico e puro non potrà essere totalmente disinteressato, vuole il soddisfacimento di piacere e bisogni umani, ma come dissentire? Siamo umani ed abbiamo bisogni, più o meno alti da soddisfare, esserne coscienti è un buon punto di partenza.

Ci auguriamo che l’amore dichiarato sia sincero, per il resto ognuno ama come può, come sa, per la personalità che ha, la storia pregressa ed attuale che lo rendono ciò che è.

Tutto sommato nel tempo si può amare meglio, non ascoltando solo Se’, ma facendo gioire l’altro, dando attenzione, cura, pazienza, tenerezza all’altro, riuscendo a rallegrarsi del benessere dell’altro, con tutta la purezza ed autenticità che si sente nel cuore!

38 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
 

+393285726824

©2020 di Amore Tecnoliquido. Creato con Wix.com