Negatività


Negatività?

E’ la reazione più umana e spontanea agli eventi dolorosi della vita. Sia verso quelli reali che verso quelli che potrebbero accadere.

Viviamo difficoltà è una oggettiva realtà?

Sembra consequenziale pensare che non usciremo da questo cieco tunnel.

Una visuale di questo tipo ci lascerà nel buio, nello smarrimento e nella angoscia, sentiremo la fatica oggettiva come insormontabile.

Un momento doloroso lo possiamo vivere al meglio delle nostre possibilità come nel peggiore dei modi.

C’è chi nega i momenti infausti come chi si protegge dietro una maschera come se fosse un attore di commedia o tragedia greca.

Essere realisti, avere lucido senso di realtà non vuol dire negare l’evidenza della difficoltà oggettiva, ma viverla per quello che è.

Il realista si concede di esprimere pensieri, sensazioni, emozioni, palesando con coraggio la propria fragilità.

Il negativo per eccellenza, vive drammaticamente, sia un evento oggettivamente difficile come quello che è ordinario.

Questo è il limite di una tale visuale!

Ogni cosa diventa insormontabile, ogni viale una scalata, ogni imprevisto una catastrofe.

Il negativo cerca di sopravvivere, ma va in apnea per ogni contrattempo e spera nella fortuna per riuscire a rimanere indenne.

Affidandosi al fato si muove nel mondo come se fosse una foglia raggrinzita, strattonata dal vento.

È faticosissimo vivere così perché anche quando si potrebbero scorgere spiragli di positività, il negativo non li può vedere!

È troppo impegnato a combattere bendato, una guerra senza fine, si divincola angosciosamente pur rimanendo incastrato nella rete dell’immobilita’!

Ci vorrebbe così poco per vivere e smettere di sopravvivere, ma non lo sa!

Basterebbe poco, se cambiasse visuale, la sua esistenza sarebbe completamente differente...

17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
 

+393285726824

©2020 di Amore Tecnoliquido. Creato con Wix.com